CONCORSO EDUCAZIONE MOTORIA E STABILIZZAZIONE EX-LSU, INCONTRO AL MINISTERO

Nel corso del pomeriggio di ieri si è tenuto un incontro in modalità telematica con il Ministero dell’Istruzione per l’informativa su:
– Decreto ministeriale relativo al concorso per l’accesso ai ruoli del personale docente per l’insegnamento dell’educazione motoria nella scuola primaria;
– Decreto interministeriale sulla 3° procedura di stabilizzazione del personale ex LSU.
Entrambi i provvedimenti sono conseguenti ad altrettante norme approvate nella legge di bilancio di fine anno.

D.M. per il concorso per l’accesso ai ruoli del personale docente relativi all’insegnamento dell’educazione motoria nella scuola primaria
Il Ministero ha presentato una bozza del Decreto che contiene le regole per lo svolgimento del futuro concorso per la copertura dei posti della nuova disciplina di educazione motoria alla primaria.
La CISL Scuola e le altre oo.ss. hanno evidenziato come la procedura, cosi’ come prospettata, presenti diverse criticità relative, in particolar modo riguardo:
• alla mancata integrazione delle indicazioni nazionali per il curricolo della scuola primaria o comunque alla mancata definizione di Linee guida indispensabili per definire i contenuti di questo nuovo insegnamento. Tale passaggio è assolutamente necessario per poter definire il programma di esame delle prove del concorso;
• all’assenza di previsioni circa i posti di questa nuova disciplina attivabili in organico di diritto, operazione di cui si conosceranno gli esiti solo dopo il decreto interministeriale sugli organici e che si preannuncia comunque molto complicata perchè si attiveranno probabilmente solo spezzoni orari e non posti interi;
• alla definizione corretta dei titoli richiesti per la partecipazione alla procedura, con particolare riferimento all’esclusione dei docenti diplomati ISEF, stando al contenuto della bozza del bando.
In sostanza la CISL Scuola, confermando tutte le riserve già espresse in occasione della approvazione della legge di bilancio, ha richiesto di non procedere con gli atti relativi al concorso ma di dare precedenza agli aspetti ordinamentali ancora da definire e all’informativa sugli organici del prossimo anno scolastico che vedrà l’introduzione dell’educazione motoria solo sulle classi quinte.
Le Organizzazioni Sindacali unitariamente hanno richiesto, ai sensi dell’art.22, comma 8, lettera a3) del CCNL, l’attivazione del confronto.

D.I. sulla 3° procedura di stabilizzazione del personale ex LSU
Il Ministero ha presentato la bozza del Decreto Interministeriale per l’attivazione della 3° procedura riservata al personale ex LSU, come previsto dalla L.234/2021, art.1, comma 960.
Si tratta della procedura riservata a coloro che hanno prestato servizio presso le cooperative per i servizi ausiliari nelle scuole per almeno 5 anni (compresi obbligatoriamente il 2018 e il 2019) e che:
– non hanno potuto partecipare alla 2° procedura nella propria provincia (per assenza di posti);
– hanno partecipato alla 2° procedura nella propria provincia, ma sono risultati in soprannumero nella graduatoria provinciale (non avendo, di conseguenza, potuto stipulare alcun contratto).
La procedura avverrà a livello di singole province e i candidati saranno fatti confluire, in base al punteggio e alle precedenze, in un’unica graduatoria nazionale.
I posti disponibili per la procedura sono 590 a livello nazionale.

Condividi

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter

Ti potrebbero interessare anche...

DECRETO LEGGE 71/2024 E SCHEDA CISL SCUOLA

Il testo del decreto-legge 71/2024 e la scheda di lettura relativamente ai provvedimenti che riguardano la scuola. Decreto-Legge 31 maggio 2024 n. 71 Scheda nr.9