ESITO TAVOLO PERMANENTE SICUREZZA

Si è riunito oggi, 24 gennaio, il “Tavolo Permanente sulla Sicurezza” convocato su richiesta della CISL Scuola per un aggiornamento sui dati relativi all’andamento dei contagi e sulle misure che le istituzioni scolastiche sono chiamate ad adottare per il loro contenimento.

In via preliminare il dott. Jacopo Greco
• ha fornito indicazioni sulla consegna delle mascherine FFP2, affermando che la struttura commissariale sta proseguendo le consegne nelle scuole sulla base degli esiti del questionario per la rilevazione del fabbisogno di rilevazione;
• ha riferito che con apposito provvedimento normativo si dovrebbe provvedere allo stanziamento di ulteriori risorse per poter distribuire mascherine FFP2 a tutti coloro che, alunni e personale scolastico, saranno posti in regime di auto-sorveglianza, escludendo la possibilità di una fornitura generalizzata. La distribuzione non avverrà in modo centralizzato, ma con un meccanismo di approvvigionamento attraverso le farmacie che hanno aderito all’accordo per la vendita a prezzo calmierato, alle quali sarà successivamente rimborsato il costo del materiale consegnato.

La Cisl Scuola, con l’intervento della segretaria generale Maddalena Gissi, ha ribadito le corpose e argomentate richieste di chiarimenti anticipate al Capo Dipartimento Risorse del Ministero lo scorso 22 gennaio, sottolineando in modo particolare l’esiguità della fornitura per quanto riguarda il primo lotto di mascherine FFP2, assolutamente insufficiente per garantire la sicurezza nelle scuole.

Il dott. Greco, intervenendo in chiusura dei lavori, ha annunciato la predisposizione da parte dell’Amministrazione di un vademecum contenente chiarimenti e concrete indicazioni operative alle scuole in ordine alle problematiche evidenziate o anche in seguito emergenti. Si è inoltre soffermato su alcune questioni richiamate nel corso della discussione, chiarendo in particolare che:
• per la prosecuzione dei contratti Covid successivamente alla data del 31 marzo avrà luogo un incontro entro metà febbraio per avere un quadro aggiornato della situazione;
• non è previsto l’utilizzo obbligatorio di mascherine FFP2, tranne nei casi per i quali opera il regime di auto-sorveglianza;
• riguardo alle attività di testing, sono segnalate difficoltà da parte delle ASL a effettuare tempestivamente i tamponi T0 e T5;
• per le attività di mensa e in generale il consumo di pasti, l’esigenza di assicurare i due metri di distanziamento non è da considerarsi regola generale, ma soltanto per gli alunni sottoposti a regime di auto-sorveglianza;
• per gli alunni diversamente abili e con BES la nota prot. n. 71 del 21.1.2022 offre la possibilità di garantire la presenza in classe laddove non possano svolgere, o risulti molto faticosa, la didattica a distanza, al fine di offrire condizioni di maggior tutela attraverso la didattica in presenza.

Il dott. Greco, infine, ha illustrato con l’ausilio di alcune slide i dati relativi alla diffusione e all’andamento del contagio. I dati presentati sono stati rilevati a consuntivo alle ore 12 del 19 gennaio e sono riconducibili alla prima settimana di ripresa delle attività didattiche dopo la pausa natalizia.

Per la CISL Scuola, in attesa di prendere visione del vademecum annunciato dal Capo Dipartimento, le risposte ai numerosi quesiti anticipati con la nota inviata il 22 gennaio non possono ritenersi assolutamente esaustive rispetto alle problematiche evidenziate.

La CISL Scuola, pertanto, ha ribadito la richiesta di fornire indicazioni alle scuole che consentano di rendere immediatamente e concretamente applicabili tutte le disposizioni a vario titolo emanate nelle ultime settimane.

Condividi

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter

Ti potrebbero interessare anche...

UNA TANTUM AL PERSONALE DELLA SCUOLA PER IL 2023

La Ragioneria dello Stato ha pubblicato, sul proprio sito, le tabelle relative alla determinazione dell’elemento accessorio una tantum limitato, per tutto il personale delle Pubbliche

PCTO, BENE TAVOLO MA ACCELERARE CONFRONTO

“Come Cisl abbiamo vivamente apprezzato nell’approccio e nella disponibilità dei Ministeri coinvolti il primo incontro tematico su alternanza scuola lavoro che si è svolto oggi