IMMISSIONI IN RUOLO PERSONALE ATA A.S. 2023/24

Partono oggi 7 agosto le procedure di immissione in ruolo del personale ATA nell’anno scolastico 2023-24. Gli aspiranti al ruolo presenti nelle graduatorie ATA aggiornate e collocati in posizione utile possono presentare domanda su Polis Istanze online. Le assunzioni avranno decorrenza giuridica dal 1° settembre 2023.

Se non si presenta domanda – Nel caso in cui l’aspirante all’immissione in ruolo (ATA 24 mesi) manchi di presentare domanda nei termini ad esso assegnati per effetto dell’inclusione in un apposito turno di convocazione, lo stesso verrà trattato come assente con conseguente assegnazione d’ufficio della sede.

Possibile rinunciare – è stata espressamente prevista per i candidati la possibilità di comunicare a sistema la volontà di rinunciare alla nomina; ove il candidato esprima la propria volontà di rinunciare all’immissione in ruolo, egli perderà definitivamente il diritto alla nomina.

Convocazione non equivale a ruolo – Per sopperire ad eventuali rinunce, il numero dei candidati individuati per partecipare alla convocazione è superiore rispetto al numero delle immissioni in ruolo da effettuare. Pertanto, la partecipazione alla convocazione non costituisce impegno per l’amministrazione ai fini della nomina in ruolo, che rimane comunque subordinata al numero dei posti disponibili e all’eventuale collocamento in posizione utile del singolo candidato.

Attenzione a turni e date

La data del 7 agosto è quella indicata dalla nota ministeriale del 2 agosto. Il 7 agosto non è tuttavia data nazionale, uguale per tutti. In alcune province si parte successivamente.

Nella nota il Ministero invita gli Uffici scolastici a prestare particolare attenzione alla fase di convocazione degli aventi titolo alle nomine, nello specifico adottando ogni soluzione ritenuta maggiormente idonea a consentire agli aspiranti, inclusi nei singoli turni, di avere adeguata notizia dell’apertura dei termini per proporre domanda, nonché ad assicurare, ove possibile e
compatibilmente con le esigenze connesse al corretto avvio dell’anno scolastico, margini di flessibilità nella definizione dei vari turni di nomina.

Le finestre su Polis Istanze online

Indicazioni sulla compilazione della domanda

L’intero processo di compilazione della domanda da parte dell’aspirante verrà tracciato tramite il salvataggio di ciascuna sezione e dovrà essere finalizzato dall’aspirante stesso con l’inoltro della domanda.

L’aspirante ha facoltà di modificare i dati presenti nelle sezioni compilate, finché non avrà inoltrato l’istanza. Al momento dell’inoltro, il sistema crea un documento in formato .pdf, che viene inserito nella sezione “Archivio” presente sul menù “funzioni” dell’utente, contenente il modulo domanda compilato. Il documento sarà stato contestualmente inviato dal sistema agli indirizzi di posta elettronica noti dell’aspirante.

N.B. Dopo l’inoltro della domanda, i dati presenti nel PDF potranno essere modificati solo previo annullamento dell’inoltro. L’aspirante dovrà quindi procedere all’annullamento tramite apposita funzionalità, modificare i dati e provvedere ad un nuovo inoltro.

A supporto dell’aspirante è disponibile la guida operativa del Ministero.

A garanzia del corretto completamento dell’operazione, l’aspirante deve:

  • Verificare la ricezione di una mail contenente la conferma dell’inoltro e la domanda in formato .pdf
  • Verificare che lo “stato domanda” presente nella box dell’istanza si trovi nello stato “inoltrata”
  • Accedere alla sezione “Domande Presentate” presente sul menù “Istanze” dell’utente e verificare che il modulo domanda contenga tutte le informazioni corrette.

Due le finestre su Polis Istanze online

Condividi

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter

Ti potrebbero interessare anche...

DECRETO LEGGE 71/2024 E SCHEDA CISL SCUOLA

Il testo del decreto-legge 71/2024 e la scheda di lettura relativamente ai provvedimenti che riguardano la scuola. Decreto-Legge 31 maggio 2024 n. 71 Scheda nr.9