INCONTRO SU ORGANICO DIRIGENTI SCOLASTICI

Giovedì 13 aprile si è svolto l’incontro di informativa sull’organico dei dirigenti scolastici. L’ Amministrazione ha fornito lo schema di decreto e la tabella dei dati che vedono ancora una volta la diminuzione del numero delle istituzioni scolastiche, in conseguenza dell’andamento demografico negativo.
Il numero delle istituzioni sottodimensionate è il risultato di una evidente difficoltà in tutti questi anni a raggiungere l’accordo previsto in sede di Conferenza Unificata dall’art. 19 comma 5 ter del decreto-legge 98/2011. Si tratta di una situazione che sarà profondamente modificata in futuro a seguito delle nuove disposizioni sul dimensionamento scolastico introdotte dalla legge di bilancio 2023. All’art. 1 c. 557 si prevede infatti che, decorso inutilmente il termine del 31 maggio per la definizione di un accordo in sede di Conferenza unificata, il contingente organico dei dirigenti scolastici e dei direttori dei servizi generali e amministrativi e la sua distribuzione tra le regioni saranno definiti con decreto del Ministro dell’istruzione e del merito, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, da adottare entro il 30 giugno. Pertanto, questo dovrebbe essere l’ultimo anno di definizione dell’organico dei dirigenti scolastici secondo le modalità attuali.
A margine dell’incontro e in vista della imminente definizione della circolare annuale sui mutamenti di incarico, la Cisl scuola ha chiesto al Direttore Generale dott. Filippo Serra e alla dirigente dell’Ufficio II, dott.ssa Maria Teresa Stancarone di rappresentare a livello politico l’urgenza di una risposta alle criticità sulla mobilità interregionale. Alla manifestazione molto partecipata del 14 marzo ed alle successive interlocuzioni con il Capo di Gabinetto e con il Capo Ufficio Legislativo, apparentemente non sono seguite iniziative di modifiche legislative, che pure erano state assicurate e che ci attendevano a partire dal DL PA.
La CISL Scuola ha chiesto che la questione della mobilità interregionale sia tempestivamente affrontata, con l’estensione del contingente alla totalità dei posti vacanti nelle diverse Regioni e con l’eliminazione di qualsiasi vincolo restrittivo. In tal senso la Cisl scuola sta interloquendo anche con alcuni rappresentati delle forze politiche parlamentari, raccogliendo segnali di asserita disponibilità ed interesse.

Condividi

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter

Ti potrebbero interessare anche...

TERZA FASCIA ATA, SCHEDA CISL SCUOLA

In attesa della pubblicazione del Decreto Ministeriale, vi anticipiamo la consueta scheda di lettura elaborata dall’ufficio sindacale Come già comunicato per le vie brevi, le

GPS, SCHEDA CISL SCUOLA

In attesa della pubblicazione dell’Ordinanza Ministeriale, vi anticipiamo la consueta scheda di lettura elaborata dall’ufficio sindacale. Come già comunicato per le vie brevi, le domande