INTESA CONTRATTO, NOTA MINISTERO ISTRUZIONE E MERITO

Si è da poco concluso l’incontro al Ministero dell’Istruzione che ha condotto alla sottoscrizione di un accordo politico nel quale si prevede una prima sequenza contrattuale di natura esclusivamente economica.
La sequenza verrà sottoscritta domani all’ARAN; ciò consentirà l’erogazione del 95% delle risorse contenute nelle leggi di bilancio 2019-2020-2021 (2.002 milioni circa) oltre che delle risorse previste dai commi 604 e 606 della Legge di bilancio 2022 (dalla stessa legge destinate all’accessorio per il personale docente per 89,4 milioni e per il personale ATA per14,8 milioni) e a ulteriori 100 milioni che il Ministro ha reso disponibili in forza del D.L. che verrà approvato in Consiglio dei Ministri nel corso della serata.
Tutte queste risorse saranno corrisposte nel mese di dicembre 2022 sul trattamento fondamentale della retribuzione.
Con l’accordo politico di oggi, la Cisl Scuola ha di fatto realizzato la definalizzazione delle risorse di cui al comma 327 della Legge 234/2021, destinandola, in ogni caso, all’incremento della RPD.
Eventuali, ulteriori risorse che il Ministro potrà ottenere in sede di nuova Legge di bilancio potranno anche essere destinate al trattamento fondamentale delle retribuzioni.
A gennaio seguirà un ulteriore passaggio per ripartire le ulteriori risorse rimanenti o le eventuali ulteriori risorse stanziate in sede di legge di bilancio.
Nel frattempo continueranno comunque gli incontri all’ARAN per definire, nel più breve tempo possibile, anche la parte normativa.

Accordo per un anticipazione della parte economica relativa

Condividi

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter

Ti potrebbero interessare anche...

TERZA FASCIA ATA, SCHEDA CISL SCUOLA

In attesa della pubblicazione del Decreto Ministeriale, vi anticipiamo la consueta scheda di lettura elaborata dall’ufficio sindacale Come già comunicato per le vie brevi, le

GPS, SCHEDA CISL SCUOLA

In attesa della pubblicazione dell’Ordinanza Ministeriale, vi anticipiamo la consueta scheda di lettura elaborata dall’ufficio sindacale. Come già comunicato per le vie brevi, le domande