PIANO ESTATE, NOTA MI SU UTILIZZO RISORSE

Inviamo in allegato la nota ministeriale prot. n. 11653 del 14/05/2021 con la quale la DGRUF fornisce alle scuole le prime istruzioni operative in merito all’utilizzo delle risorse stanziate dal cd “Decreto sostegni” art. 31, comma 6, del DL 41/2021. La norma predetta, infatti, ha incrementato nel 2021 il Fondo per l’arricchimento e ampliamento dell’offerta formativa e per gli interventi perequativi, di cui all’art. 1 della legge 18 dicembre 1997 n. 440, per un importo pari a 150 milioni di euro.

Già con la nota del 27 aprile prot. n. 643 (inviata in FC in pari data) l’Amministrazione aveva introdotto il cd “Piano scuola per l’estate 2021” il cui obiettivo è quello di “rendere disponibili alle scuole risorse economiche e strumenti che consentano di rinforzare e potenziare le competenze disciplinari e relazionali degli studenti, gettando una sorta di “ponte” che introduca al nuovo anno scolastico 2021/22″. La progettazione delle attività sarà autonomamemte determinata dai diversi Organi Collegiali competenti per materia e la realizzazione delle stesse potrà avvenire anche mediante il ricorso alle reti di scuole.

A livello temporale, il Piano si compone di tre macro-fasi in continuità fra loro e ricadenti nel periodo che intercorre tra la fine delle lezioni dell’a.s. 2020/21 e l’inizio di quelle dell’a.s. 2021/2022..

• I fase: Rinforzo e potenziamento delle competenze disciplinari e relazionali – periodo giugno 2021
Le istituzioni scolastiche potranno proporre, magari coinvolgendo gli stessi studenti nella fase di progettazione, iniziative di orientamento ed attività laboratoriali; percorsi di approfondimento per la conoscenza del territorio e delle tradizioni delle realtà locali, progettare incontri con i “mondi esterni” delle professioni o del terzo settore soprattutto per gli studenti più esposti al rischio dispersione. In particolare:
– per gli studenti della scuola primaria, il focus primario potrà essere incentrato sulle abilità di base in Italiano e Matematica;
– per la scuola secondaria di I grado, sugli apprendimenti di Italiano, Matematica e Lingua Inglese;
– per le scuole del secondo ciclo, le medesime iniziative per il primo ciclo saranno ulteriormente necessarie e saranno declinate in relazione all’età degli studenti. Sono attivabili ad es: Summer School e Stage; gruppi di apprendimento con tutoraggio di pari, di studenti universitari, esperti o docenti; imprese simulate.

• II fase: Rinforzo e potenziamentom competenze disciplinari e della socialità – periodo luglio – agosto 2021
Obiettivo primario è la ripresa dei contatti con la realtà educativa ed il recupero delle competenze relazionali da parte degli studenti, con particolare attenzione a queeli in condizioni di fragilità. Pertanto, potranno essere realizzate attività ludico ricreative legate alla musica, all’arte e creatività, all’ambiente e sostenibilità, attività motorie e sportive, ecc..

• III fase: Rinforzo e potenziamento competenze disciplinari relazionali con intro al nuovo anno scolastico – periodo settembre 2021
Obiettivo è accompagnare gli studenti alla partenza del nuovo anno scolastico mediante contatti personali e riflessioni, incoraggiare e sostenere gli alunni per affrontare la prossima esperienza scolastica attraveso attività di laboratorio o momenti di ascolto, avvalendosi di collaborazioni esterne per sportelli informativi tematici o di supporto psicologico e, per le materie afferenti all’inclusione, potenziare sportelli ad hoc (es sportello autismo). Il rinforzo disciplinare potrà essere affrontato in un’ottica laboratoriale e di peer tutoring, anche autogestituti tra studenti e supervisionati da docenti tutor avvalendosi delle innovazioni didattiche di cui si è fatta esperienza nell’utlimo anno: didattica blended, one tu one, cooperative learning.

Per la realizzazione degli interventi di cui sopra, le istituzioni scolastiche potranno:

• acquistare qualsiasi tipologia di bene o servizio strumentale (carta, cancelleria, giornali, riviste, attrezzature sportive e ricreative, scientifiche, strumenti musicali, materiale bibliografico, servizi consulenziali e professionali (assistenza tecnica, informatica, psicologica,di progettazione e realizzazione e allestimento delle aree esterne per la realizzazione delle attività).

• remunerare con le risorse in esame il personale scolastico (docenti e ATA) coinvolto nella progettazione e realizzazione delle iniziative. Trattandosi di compensi di natura accessoria la nota precisa che:

– andranno corrisposti solo se trattasi di attività da realizzare non comprese tra quelle di natura ordinaria previste nei CCNL
– il personale da coinvolgere nell’attività realizzata sarà individuato dalla singola scuola tenendo conto del tipo di attività
– i parametri retributivi per le attività svolte sono individuati dal CCNL; ad esempio per le attività laboratoriali dei docenti l’importo orario è pari ad € 35,00
– i criiteri per l’attribuzione dei compensi accessori al eprsonale docente, educativo ed ATA sono oggetto di Contrattazione Integrativa di Istituto.

Le risorse saranno assegnate alle scuole sulla base del numero degli alunni in applicazione di specifico decreto del ministro.

La nota infine, fornisce indicazioni per la corretta contabilizzazione delle risorse e per l’utilizzo sel servizio di Help desk.

M_PI.AOODGRUF.REGISTRO UFFICIALE(U).0011653.14-05-2021

Circolare Piano scuola estate 2021

Scheda pon maggio 2021

Condividi

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter

Ti potrebbero interessare anche...

GRADUATORIE PERSONALE ATA, LA TEMPISTICA

In allegato la nota Mpi prot. n. 1797 del 10/06/2021 pubblicata in data odierna sull’Area riservata SIDI avente ad oggetto la tempistica relativa alla produzione